Ronciglione, un esempio di tipico borgo della Tuscia di origine etrusca che incanta anche per i suoi meravigliosi angoli adagiati sulle rive del Lago di Vico.

Tra i comuni della provincia che ricoprono la zona dei Monti Cimini troviamo Ronciglione.
Rappresenta un piccolo borgo di origine etrusca, che insieme a Caprarola si divide la competenza amministrativa della zona del Lago di Vico, più precisamente della zona sud-ovest anch’essa inclusa nell’ area protetta della Riserva Naturale Regionale del Lago di Vico.

Il lago, di origine vulcanica, conserva i tratti tipici dei fianchi vulcanici meglio di ogni altro lago di origine vulcanica in Italia ed è anche quello che detiene il primato di altitudine con i suoi 507 m sul livello del mare.

Panorama del lago di Vico da Ronciglione

È proprio il lago che con la sua ricca vegetazione, con il suo clima favorevole e con i paesaggi unici e caratteristici intorno al bacino d’acqua, che attira visitatori e rende il turismo uno dei punti forti del comune di Ronciglione, essendo oltretutto in una posizione geografica strategica tra Viterbo e Roma.

 

Passa infatti per Ronciglione la famosa Via Francigena che da Canterbury conduceva a Roma e più precisamente la cosidetta “Via di Montagna”.

Dalla tappa viterbese della Via Francigena si diramano infatti due percorsi , la “Via di Valle” e la “Via di Montagna”. La “Via di Valle” attraversa i comuni di Vetralla, Capranica e Sutri (circa 23 Km), mentre La “Via di Montagna” passa invece dal Lago di Vico e scende dai Monti Cimini, lambendo Caprarola e attraversando Ronciglione. Percorso più difficile per i camminatori per via del dislivello, offre in compenso degli scorci particolarmente affascinanti.

Da non perdere sono

· Il “Duomo di Ronciglione”, la cui cupola domina sul paese e all’interno del quale è conservato un sarcofago romano in marmo

· La “Chiesa della Provvidenza”, così denominata in seguito al ritrovamento di un affresco raffigurante la Madonna con Bambino, nascosto da un blocco di una parete rimosso per poggiarvi la testata di una trave. Restaurata in stile barocco ha al suo interno un’unica navata con tetto a capriate

· La chiesa di “Sant’Eusebio”, con colonne romaniche ancora intatte, conserva un sarcofago etrusco con iscrizione

Visitare Ronciglione

Eventi a Ronciglione

Numerosi gli eventi durante l’anno che il comune e le sue associazioni propongono.  Primo fra tutti il famoso Carnevale che si celebra da più di 130 anni ed oltre ad essere uno dei più longevi d’Italia è anche segnalato nei 10 più belli.
Oltre ai colori e ai festeggiamenti per il Carnevale, molti sono gli altri eventi  che Ronciglione offre ai cittadini e ai visitatori come il Corso di gala, la Cavalcata degli Ussari e le Corse a vuoto.  Infine il palio cittadino in cui i rioni della città si sfidano in una corsa di cavalli non cavalcati da un fantino.

Sempre più rilevanza sta prendendo il Cubo Festival – Un borgo di libri, manifestazione che a fine maggio dedica quattro giorni alla letteratura della cultura italiana con incontri con gli autori e mercatini.